CAMBIO DELLE VALUTE ESTERE PER IL MESE DI SETTEMBRE 2019

Informazione

Agli effetti delle norme del titolo I e II del testo unico delle imposte sui redditi approvato con decreto del Presidente della Repubblica 22 Dicembre 1986, n. 917, come modificato dal decreto legislativo 12 Dicembre 2003, n. 344 che vi fanno riferimento, le medie dei cambi delle valute estere calcolati a titolo indicativo dalla Banca d’Italia sulla base di quotazioni di mercato e, per le sole valute evidenziate con l’asterisco rilevati contro Euro nell’ambito del SEBC, sono accertate per il mese di settembre come segue:

 

 

Per 1 Euro

Dinaro Algerino

132,2506

Peso Argentina

62,3132

Dollaro Australiano *

1,6162

Real Brasiliano  *

4,5307

Dollaro Canadese  *

1,4578

Corona Ceca   *

25,8675

Renminbi Yuan (Cina Repubblica Popolare) *

7,8323

Corona Danese  *

7,4634

Yen Giapponese *

118,2419

Rupia Indiana  *

78,5678

Corona Norvegese  *

9,9203

Dollaro Neozelandese  *

1,7345

Zloty Polacco *

4,3531

Lira Sterlina  *

0,89092

Leu Rumeno  *

4,7381

Rublo Russo  *

71,4106

Dollaro USA  *

1,1004

Rand Sud Africa *

16,3207

Corona Svedese  *

10,6968

Franco Svizzero  *

1,0903

Dinaro Tunisino

3,1528

Hryvnia Ucraina

27,2013

Fiorino Ungherese  *

332,4481

N.B. Per le sole valute evidenziate con l’asterisco trattasi di medie calcolate sulla base dei cambi indicativi contro euro rilevati giornalmente nell’ambito del SEBC.

Nel Provvedimento dell’Agenzia delle Entrate, disponibile nel sito www.agenziaentrate.gov.it alla voce Provvedimenti sono riportati i dati sui cambi alle restanti valute.

 

Api Notizie n. 39 del 21 ottobre 2019